Preferisco gli on the road perchè..

Faccio check in e prendo gli aerei sin da quando ero piccolina: infatti il mio amore per il viaggiare ha la sua data di nascita situata tra gli ultimi pannolini, i cartoni animati e i libri di scuola elementare.

Se dovessi scegliere la tipologia di viaggi più adatta e più amata da me non avrei alcun dubbio: punterei subito il dito verso gli on the road.

 

image.jpeg

Scatto dell’on the road 2015. Destinazione mondo 20 

Preferisco gli on the road perchè non ci sono timer, nè scadenze per check in ed imbarchi, nè corse legate al trasporto verso l’aereoporto.

Preferisco gli on the road perchè annulla le tempistiche negli itinerari tra città di paesi vicini tra loro: dall’on the road dell’anno scorso, ho imparato raggiungere capitali e non, separate da qualche ora risparmiando nettamente tempo e soldi rispetto al prendere voli aerei per ciascuna di queste città separatamente. Basti pensare che ho speso 150 euro, in benzina e pedaggi e bollini, per vedere 8 città, 5 paesi e 2500 km.

Preferisco gli on the road perchè nasce da un flusso di idee e dito sulla cartina, cresce in calcoli kilometrici come un pensiero da cullare, include città nell’itinerario, altre volte le esclude con grande delusione,  per poi convertirsi in trepidazione nell’incontro con le città definite.

Preferisco gli on the road perchè i paesaggi che scorrono nel finestrino, succedendosi tra loro, valgono come un ”antipasto” di ciò che mi attenderà; valgono di più che fissare il sedile davanti del passeggero di fronte; valgono come metro di misura del tempo che si riduce all’incontro vero e proprio.

image.jpeg

Scatto del tragitto on the road in Croazia. Destinazione mondo 20

Preferisco gli on the road perchè come diceva Terzani in ”un indovino mi disse” l’aereoporto è solo un luogo di periferia , da cui bisogna raggiungere la destinazione vera e propria.

Al contrario, l’on the road mi permette di cimentarmi con le distanze lente ma vaste, di snodarmi nelle abitudini e similitudini stradali delle varie città, di fare un’immersione graduale dall’autostrada al centro città per poi arrivare direttamente nel luogo dove vivrò per qualche giorno.

Preferisco gli on the road perchè molti aspetti della durata e della velocità del viaggio stesso sono modificabili: se desidero stare di più in una città che ritengo stupenda posso fermarmi più tempo senza alcuna scadenza; se ritengo non ne valga la pena rimanere scappo a gambe levate. (Cosa che in aereo non posso fare perchè ho orari prestabiliti).

Preferisco gli on the road perchè sono indipendente: Ad esempio, a Santorini, se non avessimo noleggiato un quad saremmo stati completamente dipendenti dai servizi di trasporto greci che non brillano per efficienza nè tantomeno per puntualità.

image.jpeg

Immagine presa su Google

Preferisco gli on the road perchè mi fanno sentire padrona del viaggio dall’inizio alla fine: un po’ come quando da piccoli si modellava la creta o la pasta di sale, si modella il viaggio rendendolo nostra somiglianza e gusti cucendoselo addosso.

Preferisco gli on the road perchè permettono di stupirci con paesini che mai si considererebbero come destinazione aerea, ma messi lì, improvvisamente ed inaspettatamente, in mezzo al tragitto, ci stupiscono facendoci premere il pedale sul freno e regalandoci un’avventura.

Preferisco gli on the road perchè i piedi sul cruscotto, il rumore dell’asfalto, le canzoni che riempono la macchina,  le meraviglie che scorrono nei finestrini sono l’immagine perfetta di un viaggio perfetto.

image.jpeg

Immagine presa su Google.it

 

Annunci

6 pensieri su “Preferisco gli on the road perchè..

  1. wwayne ha detto:

    Rieccomi! Il mio ultimo on the road l’ho fatto dalla Toscana al Piemonte, passando per la Liguria.
    Il viaggio è partito subito male, perché le prime due tappe (Genova e Savona) erano dei cessi monumentali; poi per fortuna sono entrato nella provincia di Savona, e lì ho trovato un tesoro dietro l’altro. Tutti i paesi della provincia savonese sono belli, ma Albenga e Alassio, due paesi vicinissimi tra loro, sono senza dubbio le gemme più splendenti: da soli valgono il viaggio.
    Ultima tappa Ceva, un paesino piemontese dove sono andato perché avevo sentito parlar bene del suo mercato del Mercoledì. E mi avevano consigliato bene: mai visto un mercato così bello. Quasi tutti i banchi vendono cibo, ed è sempre di altissima qualità: il banco degli arancini vende i migliori arancini che abbia mai mangiato in vita mia, per non parlare di quello dei polli, di quello dei formaggi… il tutto a prezzi stracciati! E poi Ceva è proprio un bel paese di per sé, non solo per il mercato. E’ stata davvero una degna conclusione.

    Liked by 1 persona

    • Angelica - Destinazione mondo 20 ha detto:

      Ciao wwayne! Quanto tempo! È proprio questo il bello dell’on the road: ti stupisci con dei paesini sconosciuti situati a caso nella tua traiettoria, che ben presto possono diventare le protagoniste dell’itinerario stesso!
      A me è successo con Budapest: fino all’ultimo non sapevo se inserirlo o meno nelle varie tappe. Per fortuna, l’ho lasciata e me ne sono innamorata!

      Mi piace

      • wwayne ha detto:

        Anch’io nel dubbio mi fermo sempre, perché ho imparato che la bellezza può nascondersi nei luoghi più inaspettati. La Liguria è un esempio perfetto, perché in quella regione i paesini sono di gran lunga migliori delle città.
        Forse a fine mese, dopo la Liguria e il Piemonte, visiterò un’altra regione a me finora sconosciuta: la Sicilia. Nel caso, ti farò sapere come l’ho trovata! 🙂 A presto, e grazie per la risposta! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...